Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

I rimedi per controllare il colesterolo

La scelta della strategia più adeguata per abbassare i livelli di colesterolo dipende dal proprio rischio cardiovascolare globale. Per chi ha diabete, o in passato ha già subito un evento cardiovascolare, è necessario seguire una terapia indicata dal medico specialista (prevenzione secondaria).
Per chi è in prevenzione primaria (in assenza di una malattia cardiovascolare pregressa) il medico valuta il rischio individuale a seconda dei livelli di colesterolo, ma anche di una serie di altri fattori come la presenza di sovrappeso/obesità, ipertensione, iperglicemia o diabete, abitudine al fumo, livelli di trigliceridi, ecc. A seconda del rischio, il medico valuta se, per controllare il colesterolo, sia necessario:

  • prescrivere un farmaco (che molto spesso è una statina);

  • consigliare di variare il proprio stile di vita riducendo il peso corporeo ed eliminando il fumo;

  • assumere integratori capaci di mantenerlo a livelli ottimali.

Abitudini sbagliate: le soluzioni

Indipendentemente dal livello di rischio, però, è necessario l’impegno individuale per correggere quelle abitudini sbagliate che possono favorire l’aumento del rischio cardiovascolare e che possono rendere le eventuali terapie meno efficaci. I rimedi sono:

  • il raggiungimento di un peso corporeo adeguato;

  • un buon rapporto tra la massa magra (tessuto muscolare) e la massa grassa (tessuto adiposo);

  • lo svolgimento di attività fisica aerobica;

  • un’alimentazione equilibrata e senza eccessi;

  • l’abolizione del fumo.

Tutti devono essere integrati con pazienza e gradualità nelle nostre abitudini e poi mantenuti nel tempo.

l'integrazione alimentare per il controllo del colesterolo

Dove non si è in presenza di patologie che rendano necessaria l’assunzione di un farmaco, in aggiunta a un’alimentazione varia ed equilibrata, si possono anche associare integratori alimentari che contribuiscono alla regolare funzionalità dell’apparato cardiovascolare. Gli integratori non si sostituiscono all’intervento sullo stile di vita, ma ci aiutano a raggiungere migliori risultati, potenziando l’effetto della corretta alimentazione e della sana attività fisica. La letteratura scientifica ci suggerisce alcuni fitoestratti in grado di controllare i livelli plasmatici di colesterolo. Tra essi, la pianta Berberis aristata contenente Berberina, che favorisce la regolare funzionalità epatica e dell'apparato cardiovascolare. La riduzione dei livelli di lipidi plasmatici è stata riscontrata in diversi studi clinici.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.