Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Le cause della stitichezza

La stipsi, nota come stitichezza, è un sintomo non sempre riconducibile a un unico disturbo. La stitichezza è una condizione che viene comunemente associata alla difficoltà e/o al fastidio avvertito soggettivamente da una persona al momento durante l'espulsione delle feci. Tuttavia la defecazione dipende da tanti fattori, tra cui i principali sono:

  • il volume delle feci, che deve essere adeguato;

  • l’acqua, che dà ad esse la necessaria plasticità;

  • la flora batterica intestinale, che rende soffice la massa fecale grazie al processo della fermentazione. 

La stitichezza non consiste solo nella riduzione della frequenza con la quale “si va in bagno” ma, ad esempio, anche nella formazione di feci molto dure che vengono emesse con sforzo.

Stipsi funzionale e stipsi secondaria

Il mondo scientifico fa una distinzione tra “stipsi funzionale” (assenza di una patologia che potrebbe causarla, causa ignota) e “stipsi secondaria”(facilmente correlabile a una patologia). La prima è la più diffusa e si distingue ulteriormente in:

  • Stipsi da rallentato transito intestinale;

  • Stipsi con transito intestinale normale;

  • Stipsi con problemi della defecazione;

  • Stipsi con rallentato transito intestinale e problemi della defecazione.

Spesso la stipsi funzionale è strettamente correlata allo stile di vita. Le cause della stipsi secondaria sono numerosissime: per esempio diabete, ipotiroidismo, assunzione di farmaci (antinfiammatori, calcio-antagonisti, diuretici, antiacidi, antidepressivi, lassativi irritanti), interventi chirurgici, lesioni anali (ragadi, emorroidi), depressione e disturbi dell’alimentazione.

Stitichezza in gravidanza

La gravidanza è una condizione fisiologica (o para-fisiologica) in cui molte funzioni organiche vengono modificate per l’adattamento alla nuova situazione. L’apparato gastrointestinale è quello maggiormente interessato.
Il problema della stitichezza in gravidanza inizia in genere alla 11-esima/12-esima settimana per diventare più accentuato dopo il 6°-7° mese. Spesso si collega ad altri disturbi come emorroidi e ragadi anali, favorite dall’aumento dello sforzo richiesto durante l'evacuazione in caso di stitichezza.

Stitichezza nei bambini

La stitichezza nei bambini è un evento molto frequente: si stima che il 3% di tutti i bambini visitati dal pediatra e il 25% delle consulenze specialistiche riportino questo problema.
La maggior parte dei casi osservati ha una diagnosi di stipsi funzionale ed è in questi casi che si dovrebbero adotta.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.