Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Correggere la dislipidemia: da oggi si può

Una dieta varia ed equilibrata e uno stile di vita corretto, prolungati nel tempo con impegno e costanza, aiutano a mantenere un equilibrio metabolico ottimale e a correggere, quando necessario, la dislipidemia. È sempre bene chiedere consiglio al medico o al nutrizionista, in modo da trovare l’alimentazione giusta per le specifiche esigenze. In generale, un’alimentazione corretta parte da quelli che sono i principi base della cosiddetta dieta mediterranea. Questo tipo di alimentazione è ricco di frutta, noci e frutta a guscio, vegetali e cereali, è caratterizzata dall’uso di olio di oliva, prevede un consumo moderato di pesce e latticini e una bassa introduzione di carne (soprattutto rossa) e dolci. La dieta mediterranea si è dimostrata un ottimo strumento di controllo delle malattie cardiovascolari. In una dieta per dislipidemie bisogna tener conto di alcuni suggerimenti da seguire:

  • mantenere costanti gli orari dei pasti principali ed effettuare due spuntini fra i pasti;

  • evitare pasti abbondanti e sensazione di pienezza di stomaco;

  • quando possibile, iniziare il pasto assumendo verdura, preferibilmente cruda (senza limitazioni quantitative), condita con olio, limone o aceto;

  • non coricarsi subito dopo i pasti e svolgere attività fisica regolare.

Uno dei modi più sani per muoversi è quello di camminare mezz’ora al giorno, quando possibile. Altrimenti, è bene approfittare di ogni occasione per fare un po’ di movimento.

È, inoltre, consigliabile preferire l’assunzione della pasta (o riso) a mezzogiorno e di carne (o pesce) alla sera. Il nostro metabolismo, infatti, lavora a ritmi diversi durante il corso della giornata e segue il nostro ritmo circadiano. Nella prima parte della giornata, quindi, metabolizza i carboidrati più velocemente, poiché si tratta dell’alimento che dà più energia per affrontare la giornata. La sera, invece, poiché si va verso il riposo, l’organismo tende più facilmente ad accumularli come tessuto adiposo.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.