Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

I rimedi naturali contro la stitichezza del viaggiatore

I rimedi naturali contro la stitichezza del viaggiatore

Il cambio di abitudini e di alimentazione, in viaggio, è deleterio per il vostro intestino? Sappiate che la stitichezza del viaggiatore è un fenomeno comunissimo. Disturbo transitorio ma piuttosto fastidioso, questa forma di stipsi può compromettere la serenità di un periodo di vacanza. Ma attenzione: per i gastroenterologi la definizione di stitichezza non dipende solo dal numero di evacuazioni, ma anche dalla consistenza delle feci e dalla difficoltà a evacuare a cui si possono accompagnare dolori al ventre. Se la stipsi è transitoria, e legata appunto al viaggio, alcune accortezze possono dare una mano. Innanzitutto occorre mantenere una buona idratazione: d’estate, con il caldo, bisogna ovviamente bere di più perché si tende a sudare molto. E se sono tre i litri d’acqua indispensabili al nostro organismo per funzionare al meglio, almeno uno e mezzo dovrà essere introdotto bevendo. L’indicazione è, quindi, quella di bere circa otto bicchieri d’acqua al giorno, preferendola a succhi di frutta e bibite gassate.

Acqua e fibre aiutano l’intestino

Attenzione anche agli alimenti. Iniziamo la giornata con una buona colazione: rinunciamo alla brioche preferendo cereali integrali e magari un kiwi o delle prugne, la cui fibra è di grande aiuto, accompagnati da yogurt, fonte naturale di probiotici. Durante la giornata evitiamo i cibi salati e ricchi di grassi saturi come burro e panna. Piuttosto iniziamo il pranzo e la cena con un piatto di insalata o verdure fresche: saziano e idratano l’organismo. Prediligiamo inoltre riso, pasta e pane integrale. Come condimento è consigliabile preferire l’olio extra vergine di oliva a crudo (cinque cucchiaini da caffè al giorno) in quanto ricco di vitamina E, un ottimo antiossidante. Non limitiamoci a mangiare la frutta a colazione: la dose ideale è di 300 grammi al giorno, suddivisi alla fine di ogni pasto.

Lo psyllium fa ripartire la regolarità intestinale

Accanto a cibo e acqua, possiamo trovare sollievo in alcuni integratori come quelli a base di psyllium, una fibra parzialmente solubile, da assumere sempre con abbondante acqua per 7 giorni prima della partenza e durante il soggiorno. In questo modo rafforzeremo l’intestino e faremo ripartire la nostra regolarità intestinale.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.