Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

I vantaggi delle fibre alimentari

fibre alimentari

Quando si parla di alimentazione sana, si nominano sempre gli alimenti ricchi di fibra alimentare e cioè quelli integrali. Mangiare integrale fa bene, infatti, a tutto l'organismo: si tratta di una dieta compatibile con qualsiasi regime alimentare. Del resto ormai si trova in commercio quasi ogni tipologia di alimento in versione integrale: dal pane alla pasta, dai biscotti ai cereali. Un primo vantaggio riguarda il metabolismo: una dieta integrale tiene a bada i picchi insulinici e abbassa il livello della glicemia. I cibi integrali hanno, infatti, un indice glicemico più basso rispetto alle loro versioni raffinate. Così, ad esempio, una fetta di pane integrale con della marmellata renderà gli zuccheri della confettura meno dannosi. L'importante è assicurarsi che l'alimento sia veramente integrale, e cioè preparato con farina integrale e non con farina bianca a cui viene aggiunta crusca: capita di trovare in commercio anche alimenti di questo tipo.

Rimedi naturali contro la stitichezza

Inoltre, le fibre alimentari sono ovviamente un ottimo rimedio naturale contro la stitichezza, uno dei disturbi intestinali più frequenti nelle popolazioni occidentali: migliorano il transito intestinale, regolarizzandolo, specie se in combinazione con integratori alimentari anch'essi a base di fibre e capaci di rimettere in funzione la regolarità senza irritare l'intestino. E regolarità significa benessere ma anche prevenzione, specie di numerose patologie come alcuni tipi di tumore particolarmente legati all'alimentazione (ad esempio quelli che colpiscono esofago e intestino). Ad ogni modo i vantaggi dei cibi integrali non riguardano solo il benessere intestinale e la regolarità, ma anche il mantenimento del peso corporeo. Mangiare integrale può, quindi, diventare un'astuzia per perdere più velocemente i chili di troppo. Introdurre più fibre alimentari nella dieta di ogni giorno ci fa sentire sazi più a lungo e riduce l'assorbimento dei grassi contenuti nei cibi, diminuendo inoltre il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue.

Fibra, benessere per tutti

Una dieta ricca di cibi integrali è un'ottima prevenzione contro le malattie cardiovascolari e riduce, inoltre, l'assorbimento dei grassi nel sangue e, quindi, le probabilità di sviluppare alcuni disturbi correlati a elevati livelli di colesterolo. La dieta integrale è utile solo alle persone con un intestino pigro? Sicuramente no: l'alimentazione integrale facilita il corretto funzionamento dell'intestino in tutti, aiutando a sgonfiare la pancia. Unico accorgimento sono le persone che soffrono di malattie infiammatorie dell'intestino, cioè morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa. Questi pazienti hanno un intestino molto delicato e, pur necessitando di fibre come tutti, non devono eccedere per evitare peggioramenti della sintomatologia. Come indicazione generale valida per tutti, il consumo di fibre deve essere sempre associato a un corretto apporto di liquidi.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.