Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Il girovita aumenta: che significa?

Girovita aumenta cosa fare

Mantenere un buon peso forma è la base della prevenzione. Ma c’è un tipo di grasso corporeo più pericoloso di altri: quello addominale. La presenza di adipe localizzato attorno a pancia e fianchi è infatti uno dei segni della cosiddetta sindrome metabolica, cioè un insieme di fattori di rischio che aumentano la possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari e diabete. Tipicamente la presenza di una quantità eccessiva di grasso corporeo, in particolare viscerale (cioè all’addome), costituisce un campanello d’allarme così come una variazione del rapporto peso altezza ed elevati valori di colesterolo ldl e di trigliceridi nel sangue. Si parla di sindrome metabolica quando sono presenti questi e altri fattori accompagnati da ipertensione arteriosa, bassi livelli di colesterolo hdl (il cosiddetto “colesterolo buono”), resistenza all’insulina con conseguente iperglicemia e iperuricemia. In questi soggetti un controllo di colesterolo e trigliceridi è fondamentale: accanto all’alimentazione particolarmente attenta, l’uso di integratori alimentari a base di sostanze come la berberina e i tocotrienoli può aiutare.

Cos’è la sindrome metabolica?

La pericolosità del grasso addominale risiede però anche in altri fattori: distribuito tra gli organi interni e il tronco, ha caratteristiche diverse rispetto a quello sottocutaneo distribuito nel resto del corpo. In particolare è ormai dimostrato che l’eccesso di grasso viscerale aumenta il rilascio di sostanze infiammatorie e ciò è ancor più vero con il passare degli anni quando la possibilità di sviluppare la sindrome metabolica cresce. Naturalmente però, accanto a un eccesso di massa grassa a livello addominale, anche la predisposizione genetica e lo scarso esercizio fisico possono giocare un ruolo importante. Per capire se la nostra quantità di grasso addominale è preoccupante occorre valutare il rapporto vita-fianchi. Misuriamoci la vita nel punto più stretto e i fianchi in quello più largo e dividiamo il primo valore per il secondo: l’obiettivo è scendere sotto lo 0,92.

Come contrastare il grasso addominale

Ma cosa causa deposito di grasso a livello dell’addome? La principale causa è un eccesso di carboidrati nella dieta in particolare a cena, ma anche un eccesso di grassi animali, alcolici e cibi ipercalorici. Attenzione anche alle diete dimagranti, che possono far riprendere peso velocemente, così come all’eccesso di stress.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.