Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Insonnia in gravidanza? Ecco i rimedi!

Insonnia in gravidanza

Soffrire d’insonnia durante la gravidanza può essere un problema per la futura mamma. La mancanza di sonno, infatti, soprattutto nel terzo trimestre, va a pesare su una situazione fisica che, per quanto fisiologica, diventa sempre più complessa. I chili in più e la difficoltà a stare sdraiate sono solo alcune delle problematiche in essere: ma cosa si può fare per cercare di regalarsi delle ottime (anche se forse ultime) ore di sonno?

Basta caffè. Anche se siete tra quelle a cui il caffè non ha provocato mai nausee, e che hanno continuato a berlo (moderatamente) in gravidanza, se soffrite d’insonnia è ora di dire basta. Almeno dopo mezzogiorno: e attenzione anche a tutto quello che può contenere caffeina (come la cioccolata) e teina, perché renderanno le vostre notti più difficili.

Attenzione all’acqua. Bere fa bene, soprattutto alla futura mamma. Cercate però di contenervi durante le ore serali e quelle notturne, per evitare continui risvegli causati dal dover andare in bagno molto spesso.

Cibo prima di dormire. Per evitare che vi prenda un attacco di fame nel cuore della notte e vi costringa ad alzarvi per mangiare, potete decidere di sgranocchiare una barretta ai cereali prima di andare a dormire. Si tratta di carboidrati complessi che elimineranno il senso di fame senza darvi quella sferzata di energia classica degli zuccheri.

Doccia tiepida. Ovviamente la scelta della temperatura deve dipendere da voi, ma l’acqua tiepida vi potrà rilassare alla perfezione e aiutare a riguadagnare il sonno perduto.

Attività fisica. Da evitare prima di andare a dormire, perché non aiuta a rilassarsi. Preferite, allora, qualche esercizio più tranquillo, come un po’ di yoga, meditazione o respirazione profonda che possano piano piano accompagnarvi verso il sonno.

Aria fresca. Non dimenticate mai di arieggiare la stanza prima di andare a dormire, magari lasciando aperte le finestre per tutto il giorno. Se le notti sono molto calde, aiutatevi con un condizionatore o un ventilatore, che vi aiuteranno a combattere l’afa estiva e a ritrovare qualche ora di sonno.

In questo modo potrete arrivare più riposare al momento della nascita del piccolo: poi ci penserà lui a non farvi più dormire! 

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.