Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Intestino pigro e pancia gonfia

Intestino pigro e pancia gonfia

Il noto “intestino pigro” riflette una condizione di stipsi definita da “rallentato transito”. In questo caso si assumono grandi quantità di fibre senza trovare beneficio poiché si necessita di un’azione diretta sulla motilità. Altre volte invece l’intestino pigro è confuso con una condizione di stipsi associata alla “sindrome dell’intestino irritabile”, che interessa una larga quota di soggetti con una prevalenza media del 10% nella popolazione generale dei Paesi occidentali.

L’IBS-variante stipsi si contraddistingue per la presenza di dolore/fastidio addominale che migliorano con l’evacuazione. Un valido aiuto per “svegliare l’intestino” è un rimedio naturale con un’azione specifica e rapida sulla motilità e sul transito intestinale, che non irrita e non provoca sintomi quali crampi, dolore o spiacevoli urgenze evacuative. Grazie a specifici ingredienti, anche naturali, è possibile favorire il transito intestinale attraverso il richiamo di acqua nel lume intestinale. Questa azione è nota come meccanismo osmotico.

Oltre al ridotto numero di evacuazioni, un altro aspetto tipico di chi soffre di stipsi è la fastidiosa pancia gonfia. In generale l’accumulo di gas è favorito da una parete gastrointestinale ipercontratta. Anche in questo caso un’azione specifica sul transito intestinale, di tipo osmotico, associata a un’azione anche antispasmodica favorisce sia l’aumento del numero di evacuazioni sia una più facile eliminazione dei gas.

 

SCOPRI DI PIÚ

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.