Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

La stipsi occasionale

La stipsi occasionale

Abitudini alimentari, scarso movimento, ritmi giornalieri, viaggi: ci sono tanti aspetti che influenzano la funzionalità intestinale.  La stitichezza, spesso associata a gonfiore e a disagio, è un problema molto comune, anche se si tratta di un’occasionale irregolarità intestinale, tuttavia fastidioso e non sempre facile da gestire.

Normalmente la stitichezza occasionale è controllabile con alcuni consigli alimentari e comportamentali. Del resto l’intestino è un organo abitudinario: è, quindi, importante cercare di mantenere i nostri orari nell’evacuazione. Per farlo occorre aiutarlo: ad esempio mantenendo una buona idratazione e cioè bevendo molta acqua. E poi se siamo in viaggio evitiamo il cibo spazzatura, i fritti e i grassi, i cibi molto conditi e, in generale, i cibi a cui il nostro intestino non è abituato, come ad esempio le spezie e i superalcolici.

Una buona norma è fare colazione con dello yogurt, ricco di probiotici, a patto che, se all’estero, siamo sicuri della sua provenienza.

Tuttavia quando è difficile riuscire a seguire la corretta alimentazione oppure nonostante tutti gli sforzi si percepisce un fastidioso senso di pienezza, gonfiore e continuiamo ad avere evacuazioni insoddisfacenti è possibile optare per un integratore alimentare in grado di agire in modo specifico e rapido sul transito intestinale e sul controllo del gonfiore, senza però irritare, senza provocare sintomi quali crampi o dolore e senza causare spiacevoli urgenze evacuative. Il meccanismo d’azione spesso consiste nel richiamare acqua nel lume intestinale, attraverso il processo dell’osmosi.

Share:

Potrebbe interessarti anche:

Gonfiore e stitichezza, quale dieta?

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.