Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

La terza età e la stipsi

La terza età e la stipsi

Per gli anziani la stipsi tende a essere cronica e a essere associata a una riduzione della motilità intestinale e a un aumento dei fattori di rischio come scarsa idratazione, poco movimento, o assunzione di farmaci. Inoltre, ci può essere un cambiamento delle abitudini dietetiche dovute alla precarietà della dentatura e della masticazione. Per alcuni anziani vale la convinzione (errata) di dover evacuare quotidianamente. Di conseguenza, trovando difficoltà nel cambiare drasticamente lo stile di vita, spesso ci si ritrova ad abusare di lassativi stimolanti che, nel tempo, tendono ad irritare l’intestino e creare un’abitudine.

Gli interventi dovrebbero partire da una maggiore idratazione, una maggiore introduzione di fibre nella dieta e, quando possibile, una moderata attività fisica. Tuttavia queste misure non sono sempre efficaci o fattibili; in molti casi non si riescono ad assumere i quantitativi di acqua o fibre suggerite. Si può quindi prediligere un rimedio naturale non irritante che aiuti a riattivare la funzionalità intestinale in modo delicato, aumentando il transito intestinale e controllando il gonfiore. Grazie a specifici ingredienti, anche naturali, è possibile favorire il transito intestinale attraverso il richiamo di acqua nel lume intestinale. Questa azione è nota come meccanismo osmotico.

SCOPRI DI PIÚ

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.