Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

I rimedi per le ragadi anali

I rimedi per le ragadi anali

La ragade anale è un vero e proprio taglio della delicata mucosa anale ed è una delle cause di dolore durante la defecazione. Le ragadi anali cicatrizzano con molta difficoltà, tendono così a cronicizzare, con una maggiore probabilità di andare incontro a infezione.

Le cause delle ragadi anali

Le cause delle ragadi anali non sono state ancora definite con chiarezza; oggi si considera cruciale il ruolo della contrazione prolungata dei muscoli che circondano l’ano (l’ipertono dello sfintere anale). Infatti le ragadi anali insorgono con maggiore probabilità nelle persone stitiche poiché possono crearsi a causa dello sforzo associato alla defecazione. Quando si forma il taglio, il transito delle feci riapre, infatti, la lesione e provoca prurito e perdite di sangue con un conseguente aumento del dolore.
Si consiglia, quindi, di assumere più fibra con l’alimentazione e di bere molto. Questo per rendere le feci più morbide ed evitare sforzi durante l’evacuazione. In secondo luogo è possibile alleviare la sensazione di bruciore utilizzando prodotti vegetali ad uso topico che sfruttano la sinergia di azione dei loro componenti come la Centella asiatica, l’Hamamelis virginiana, l’acido ialuronico e il colostro per il ripristino dell’integrità della mucosa.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.