Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

I rimedi per le ragadi al seno
I rimedi per le ragadi al seno

Permettere un giusto grado d’idratazione e di elasticità cutanea è il primo passo per evitare la formazione di ragadi alle mani e ai piedi o favorirne la guarigione se già formate.
Bisogna evitare frequenti lavaggi e l’uso di detergenti aggressivi. Usare sempre i guanti per le mani e indossare calze e calzature comode per i piedi. Idratare con costanza le zone particolarmente interessate da queste lesioni.

Le ragadi al seno

Fare impacchi con acqua calda
Subito dopo la poppata gli impacchi di acqua calda sono molto utili per attenuare il dolore. Evitare l'uso sistematico del sapone che può alterare il normale film idrolipidico. Non applicare vicino ai capezzoli profumi o deodoranti che possono irritare la pelle.

Tenere i capezzoli asciutti
Bisogna evitare l'umidità superficiale del capezzolo che può causare screpolature e irritare ulteriormente la pelle. Limitare quindi l'uso di coppette assorbi-latte bagnate o umide che non lasciano cicatrizzare la pelle.

Lasciare una goccia di latte sul capezzolo dopo la poppata.
48 ore dopo il parto è prodotto il cosiddetto colostro che ha una naturale proprietà cicatrizzante e disinfettante. Dopo la poppata si consiglia di spremere qualche goccia del proprio latte sulla ragade e di lasciare asciugare. La natura ha pensato a tutto!

I dischi d'argento
Sono dischetti con la sagoma del capezzolo da utilizzare subito dopo il parto, dopo aver attaccato il bambino al seno per la prima volta.
L’argento è un antibatterico e ha un alto potere cicatrizzante. Si consiglia di pulire i dischetti con bicarbonato e acqua e poi sciacquarli prima dell'uso.

Evitare la frizione degli indumenti
Un ultimo accorgimento è quello di evitare reggiseni troppo stretti che possono comprimere eccessivamente il capezzolo e causare indolenzimento. Se la frizione degli indumenti provoca fastidio si possono indossare sotto il reggiseno conchiglie raccogli latte forate. In attesa di procurarsele un rimedio veloce e casalingo è usare dei piccoli passini per il tè dopo aver eliminato il manico.

Può essere utile, infine, applicare dei prodotti specifici, reperibili in farmacia, composti da principi vegetali che favoriscono la cicatrizzazione, formando un film protettivo sulla ragade, che la idrata.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.