Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Sonno e concentrazione, che fare?

La concentrazione è un bene raro, oggi. Se poi non dormiamo bene, è ancora più difficile mantenerla durante la giornata. I disturbi del sonno infatti hanno un peso determinante nella capacità di mantenere l’attenzione durante le attività quotidiane, in particolare al lavoro. Oggi colpiscono molte persone pregiudicando la qualità della vita e alterando le normali attività fisiologiche del loro corpo. La mancanza di sonno può causare infatti stanchezza cronica, diminuzione dell’attenzione ma anche irritabilità. La più comune causa di sonnolenza diurna è la deprivazione cronica di sonno: responsabili possono essere scorrette abitudini comportamentali come il consumo eccessivo di caffeina o di alcool, l’uso di tv, tablet e smartphone prima di dormire o la semplice ansia da insonnia.

Le cause dell’insonnia

Per la maggior parte delle persone è sufficiente dormire dalle 7 alle 8 ore a notte: minore sarà la probabilità di perdere concentrazione durante la giornata. Le cause di insonnia sono diverse: disturbi dell’umore, depressione, ansia, oppure problematiche come la sindrome delle gambe senza riposo, un disagio causato da un’intensa irrequietezza motoria alle gambe. Si parla invece di disturbi del ritmo sonno-veglia quando si presenta un'insonnia iniziale oppure risvegli precoci al mattino o ancora un ciclo caotico causato da anomalie nel nostro orologio biologico. L’uso di caffeina, l’esposizione prolungata a freddo e caldo e la gravidanza possono aggravare la sintomatologia.

I rimedi naturali

Vari rimedi, anche naturali, possono essere d’aiuto: ad esempio l’uso di prodotti naturali. Prima tra tutte, ovviamente, la camomilla: forse la pianta officinale più usata per migliorare il riposo, è caratterizzata da diverse proprietà calmanti e sedative utili per chi è soggetto ad ansia ma importanti anche per trattare i disturbi del sonno. La tisana alla passiflora, invece, può essere preparata sotto forma di infuso usando due cucchiaini di erba essiccata per ogni tazza d'acqua bollente e può essere assunta fino a due volte al giorno. Possono esser d’aiuto gli integratori alimentari, ad esempio a base di melatonina, oppure le tisane al tiglio sono anch’esse utili contro i disturbi del sonno: sono calmanti e sedative e hanno ottime proprietà diuretiche. Un’ultima parola per la malva, erba nota più per le sue proprietà sull’intestino: anche i decotti di malva sono utili per rilassare, prima di andare a letto. In più, sono ottimi come lenitivi in caso di infiammazioni del tratto urinario.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.