Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Torna l'ora solare: occhio al sonno!

Rimedi ora solare

L'estate è finita definitivamente: lo sancisce il ritorno all'ora solare, questo 27 ottobre. Tutti i telegiornali ce lo ricordano: abbiamo dormito un'ora in più. Lo scopo dei cambiamenti di orario da solare a legale e viceversa, due volte l'anno, è semplice: sfruttare meglio l’illuminazione naturale, riducendo quindi i consumi e gli sprechi energetici. Tuttavia il nostro "orologio" circadiano, il meccanismo biologico che sincronizza l’organismo con i cicli di luce e buio, può subire qualche contraccolpo per colpa di questi cambiamenti imposti. Se secondo il New England Journal of Medicine l'ora di sonno in meno all’inizio dell’ora legale può aumentare il rischio di attacchi cardiaci, il ritorno all'ora solare può alterare la capacità di addormentarci normalmente anche per qualche giorno dopo al cambio di ora. Il nostro corpo è così: abitudinario. Una variazione imposta, ancorché di una sola ora, può essere sufficiente a scatenare insonnia o a rendere il nostro riposo notturno poco rigenerante.

L'importanza della melatonina

L'impatto dei cambiamenti di ora sul nostro organismo è legato principalmente alla melatonina, sintetizzata quando è buio e capace di favorire il sonno in modo naturale. Gli effetti possono essere simili a quelli del jet lag, ed è per questo che abituarsi alla nuova ora può essere complicato. Un aiuto viene dagli integratori a base di melatonina, che grazie a una apporto extra di questa sostanza abituano il nostro organismo a riadattarsi più velocemente e con meno contraccolpi negativi alle nuove abitudini imposte due volte l'anno al passaggio da ora solare a legale e viceversa. Del resto gli integratori a base di melatonina non influiscono negativamente sulle funzioni mentali e sullo sviluppo del cervello, ma permettono un addormentamento e un mantenimento del sonno prolungato e riposante. Il tutto, senza gli svantaggi dei farmaci dotati invece di effetti sedativi.

L'importanza di un buon sonno

Ricordiamoci che dormire bene è infatti essenziale per la salute fisica: stati prolungati di insonnia influenzano negativamente il sistema immunitario e hanno un impatto negativo sul sistema nervoso e su quello cardiocircolatorio, solo per citare due esempi. E poi le conseguenze di un sonno disturbato riguardano anche le funzioni cognitive e psichiche in generale: chi dorme male è più soggetto ad ansia e depressione, mentre uno studio uscito sul Journal of Applied Psychology alcuni anni fa aveva rilevato che con i cambiamenti di ora si assiste a un netto calo della concentrazione sul lavoro con maggiore tendenza a distrarsi e a perdere tempo. Anche per questo ripristinare il prima possibile un sonno riposante è un'abitudine importante.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.